LOGO.png
Search

BLOG

Fontana-di-Diana-e-Atteone

Le dee della leadership

La cultura greca, e poi quella romana, ci hanno lasciato eredità inestimabili, tra le quali sicuramente troviamo il mondo delle religioni politeiste con tutte le loro divinità, immaginate e descritte con vizi e virtù umane.

Proprio lo studio approfondito di queste divinità hanno condotto gli psicologi a trovare potenti analogie tra questi personaggi e altrettanti profili di personalità.

Ciò consente, in ambito formativo e di crescita personale, di partire proprio da queste figure archetipiche per conoscerci meglio e, soprattutto, riflettere su specifiche caratteristiche, punti forti e aree di miglioramento su cui investire.

Nel percorso di formazione “Leader metatipo”, che si rivolge al pubblico femminile, abbiamo scelto di partire dalle sette maggiori dee greche-romane per cominciare a individuare i più significativi elementi del femminino che possono portare valore aggiunto alla leadership. Iniziamo quindi dalle donne, con le dee più rappresentative degli archetipi femminili.

Si tratta di una lettura destinata solo alle donne? Certamente no. Gestire bene il proprio ruolo di leader, significa riuscire a integrarsi e a collaborare in modo efficace con tutte le persone del nostro mondo professionale di riferimento; conoscere meglio gli elementi che connotano l’altro genere può essere quindi molto utile.

Le sette dee di riferimento sono Artemide (o Diana), Atena (o Minerva), Estia (o Vesta), Afrodite (o Venere), Era (o Giunone), Demetra (o Cerere), Persefone (o Proserpina), Tra parentesi sono i nomi con cui erano chiamate dai romani.

Ognuna di queste dee esprime caratteristiche specifiche che sono il punto di partenza per un percorso di consapevolezza, di crescita e di valorizzazione, sia personale sia professionale.

Addentriamoci, se pur in maniera superficiale, in questo mondo per fare conoscenza con queste dee.

 

Artemide (o Diana)

È la personificazione dello spirito femminile indipendente. Ama la libertà e si sente completa anche senza la figura di un uomo al suo fianco.

Determinata e perseverante nel raggiungimento dei suoi obiettivi, prosegue nel suo cammino anche di fronte agli ostacoli.

Ha un grande senso di sorellanza e intesse importanti relazioni di amicizia con le altre donne.

Artemide ha fondamentali e utili caratteristiche che possono essere “frecce” (Diana era la dea della caccia) da mettere in faretra per interpretare alcune sfaccettature della leadership.

 

Atena (o Minerva)

Questa è la dea razionale, guidata più dalla testa che dal cuore; riesce quindi a governare le emozioni e a definire strategie efficaci anche nei momenti critici.

Atena, secondo il mito, nasce già adulta, quindi ciò la porta ad avere un rapporto con persone e fatti molto pratico e concreto.

È la parte più attenta agli aspetti commerciali, legali, burocratici, amministrativi.

Stare ben ancorati alla realtà, riuscire a “scaricare a terra” e trarre risultati utili da idee, potenzialità e opportunità può far fare a un leader il salto di qualità.

 

Estia (o Vesta)

Questa è la dea del focolare, molto concentrata sul suo mondo interiore. Rappresenta quindi l’archetipo della ricerca spirituale, della meditazione, dello sguardo interiore.

Questo archetipo parla dello sviluppo della consapevolezza e della ricerca di sé.

Un leader ha bisogno di conoscere se stesso, prima di poter conoscere gli altri e il mondo in cui è inserito. Avere questa attitudine è utile e importante per chi ha la responsabilità di guidare altre persone.

 

Afrodite (o Venere)

Afrodite è il simbolo della vita, della creazione e, per estensione, della creatività e del cambiamento. È la passione, la vivacità, la continua spinta verso il nuovo. Ha una forte sensibilità che la avvicina all’arte e a tutto quanto è capace di suscitare emozioni.

La componente creativa, l’entusiasmo e la predisposizione verso ciò che ancora non esiste, o comunque non fa parte del suo ambito di riferimento, può essere per un leader ciò che gli permette di fare la differenza, sia a livello individuale sia a livello di team, se non addirittura a livello di azienda.

 

Era (o Giunone)

Era rappresenta un carattere forte, molto ben connotato, con elementi distintivi e inconfondibili. Era è il simbolo della motivazione e dell’impegno. Per questa dea, il rapporto col compagno di vita è fondamentale, ed ha una priorità più alta rispetto agli impegni professionali.

Era può essere fondamentale per ricordare di dare spazio agli affetti, di curarsi della qualità della vita nella sua interezza, altrimenti, nel tempo, le soddisfazioni professionali potrebbero non bastare più, dopo la scoperta di essere rimasti soli.

 

Demetra (o Cerere)

Questa dea è l’archetipo della madre e rappresenta, perciò, l’istinto materno della cura, del nutrimento, della guida nella crescita. È caratterizzata da una generosità di fondo che la spinge a sentirsi responsabile del benessere fisico, psicologico e spirituale delle persone vicine.

Il leader che si interessa veramente alla crescita e allo sviluppo del suo team, sta creando le basi non solo per la vita dell’azienda, ma anche per la sua sopravvivenza e prosperità.

 

Persefone (o Proserpina)

Come Demetra è l’archetipo della madre, così Proserpina è l’archetipo della figlia. È la rappresentazione di chi vuole accondiscendere e compiacere senza replicare.

Pare essere una caratteristica poco utile per un leader, ma un pizzico di Persefone può aiutarci a capire quando è il momento di fermarsi e, magari, lasciare a qualcun altro l’onore della vittoria di quella battaglia.

 

Ogni dea insegna qualcosa

Abbiamo visto da questa breve carrellata che ogni dea ci può insegnare qualcosa, e da ognuna di esse possiamo trarre qualche stimolo per una riflessione su di noi, su come ci relazioniamo col nostro team e, in generale, con tutti coloro che sono coinvolti dalla nostra leadership.
Quale dea, tra queste sette, senti più vicina al tuo stile? Da quale di esse pensi di poter trarre suggerimenti per rendere la tua leadership ancora più efficace?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spiega le vele verso il futuro!

Iscriviti alla newsletter e ricevi tante tips per migliorarti come azienda e come professionista!

disegno barca