NET IS GOOD

Net is Good: il bello della rete

Sì, perché è bello lavorare in aula, o nelle sessioni di coaching individuale e portare noi stessi, ognuno con le proprie competenze, con il proprio modo di essere, con le proprie esperienze, con il proprio modo di interpretare questa professione; ma è altrettanto bello potersi confrontare all’interno della squadra Modus Maris e mettersi in discussione, per poter crescere e migliorare sempre, per studiare insieme, per condividere uno stile che, senza prevaricare le singole personalità, sia riconoscibile dai nostri clienti come il biglietto da visita di Modus Maris.

Questo è il bello di fare rete. Questo è Net is Good.

2019

FORMAZIONE: STRUMENTI, METODI ED ESPERIENZE A CONFRONTO

È stata la “start up” di questa community. È iniziata senza clamori, ma subito col piede giusto, in un weekend di incontro e di condivisione, nei pressi di Pisa.

Il gruppo si è conosciuto e riconosciuto, ha scoperto valori condivisi e competenze complementari, si è arricchito dei contributi e delle esperienze di tutti e ha creato valore aggiunto per ognuno e per la community nel suo insieme.

Un ospite importante: Stephan Van Der Vat, il CEO della Management Drives, che ha presentato questo potente strumento, utile alla crescita delle persone e dei team delle aziende.

Si è chiuso l’evento con la ferma determinazione di non rendere quel weekend un’esperienza fine a se stessa. E ora, possiamo dire di aver mantenuto la promessa che avevamo fatto a noi stessi.

2020

DAL CUORE ALLA MENTE: LA STRADA DELLE METODOLOGIE E DEGLI STRUMENTI DELLA FORMAZIONE

È stato bello ed emozionante ritrovarsi, con nuovi amici saliti a bordo, cullati dalla dolcezza delle colline marchigiane, per continuare un discorso iniziato un anno prima e impreziosirlo con contributi nuovi, approfondimenti, esperienze e sperimentazioni che hanno portato a considerazioni importanti per continuare a esplorare il magico mestiere del formatore.


Sono state giornate intense, piene di stimoli emotivi e intellettuali; giornate in cui ci siamo messi in gioco presentando aspetti di noi che andavano oltre il conosciuto derivante dalle relazioni professionali. Sono state giornate anche conviviali e divertenti, in cui la fiducia e la conoscenza del gruppo si sono irrobustite.


I saluti sono stati un arrivederci al 2021, per aprire una nuova finestra sul caleidoscopico mondo della formazione.

2021

IERI, OGGI, DOMANI: DAL PASSATO AI FUTURI POSSIBILI

L’evoluzione è stata forte e tangibile. Forse anche l’esperienza di questi ultimi anni ci ha portato a considerazioni che sono andate oltre l’aspetto professionale che ci accomuna. L’incontro si è svolto nei pressi di Perugia, in una location ricca di carattere e fascino.

L’immersione nel passato è avvenuta attraverso l’arte, considerata stimolo, strumento e percorso edificante di nuove energie.

Il presente è stato esplorato attraverso il contatto e la relazione con la natura, capace di portare la persona nel “qui e ora”; di mantenerla salda, in un equilibrio consapevole, ancorché in contesti complessi.

Il futuro è stato affrescato da un ospite: Francesco Brunori, ricercatore e consulente Skopìa. Ci ha presentato una visione in divenire, coinvolgendo il gruppo in un ideale laboratorio di futuro.

Il viaggio di quei giorni, attraverso dimensioni temporali diverse, ci ha condotti a una sintesi personale di bilancio e di programmazione del nostro futuro professionale.

L’appuntamento è stato dato per agosto 2022 in cui, in una naturale evoluzione dei temi affrontati, il grande protagonista sarà il tempo.